RIATTIVA: lo stato del progetto

WhatsApp Image 2022-02-08 at 08.11.45

Abbiamo intervistato Ginevra Zanoli del progetto RIATTIVA | Lorenteggio, a più di un anno dall’inizio dei lavori che hanno permesso corsi di formazione, nuova socialità nei cortili dei complessi MM e un nuovo senso di comunità.

Sul concludersi dei momenti di socialità natalizia, tra distribuzione porta a porta dei panettoni e colazioni in cortile, la sperimentazione dei laboratori al Mercato Lorenteggio ha riscosso un grande successo.
Per questo durante la colazione del 15 gennaio, gli operatori del progetto hanno distribuito un questionario di “raccolta delle esigenze”, che mettesse al centro la volontà di imparare dei cittadini.

Dal questionario è emersa la proposta di nuovi laboratori a cadenza settimanale che saranno ospitati da Dynamoscopio al Mercato Lorenteggio.

Il venerdì mattina si terrà un laboratorio sull’utilizzo dello smartphone dedicato a persone anziane, per imparare a svolgere in autonomia pratiche di homebanking, gestione di fascicoli sanitari online e messaggistica.

Il giovedì mattina si ritroverà il Creativity Lab, nato dalle Colazioni delle Donne dei caseggiati MM, che hanno riscosso un gran successo testimoniando una voglia di socialità importante, dedicato all’acquisizione di competenze creative attraverso l’empowerment di comunità, ma anche un modo per riunirsi in un momento in cui ancora la crisi pandemica divide e frammenta.

Il lunedì continuerà il laboratorio di panificazione, nato all’inizio dell’inverno, dedicato alla formazione collettiva e tenuto da una formatrice di Forno Condiviso.

Nuovi corsi sul territorio si terranno presso la Biblioteca Lorenteggio in Via Odazio e i Creativity Lab raddoppieranno presto gli appuntamenti con nuovi momenti d’incontro presso ConservaMi, in Largo Balestra.

Ma oltre ai corsi settimanali riprendono anche i corsi formativi organizzati da Consorzio Sir.
Un nuovo corso verde per la cura degli spazi comuni è già in programma, e in parallelo si terrà un corso di formazione digitale per il comitato inquilini di Val Bavona.

Con la bella stagione anche l’orto permanente di Gelsomini 3 vedrà le nuove piantumazioni a cura degli inquilini.

Il progetto RIATTIVA si caratterizza di una socialità possibile, nata da una volontà di aggregazione spontanea e supportata dagli operatori sul territorio. Punti fondamentali che verranno tenuti in considerazione quando la sperimentazione verrà messa su carta nella fase di modellizzazione, fornendo così basi solide da cui partire per costruire nuovi REACTION in tutta la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.